Death Stranding in sviluppo, Kojima parla del ruolo di Norman Reedus

Death Stranding

Al recente Tribeca Games Festival è intervenuto Hideo Kojima, l’eccentrico creatore della saga Metal Gear e attualmente impegnato nello sviluppo di Death Stranding. Sul titolo, che sarà esclusiva di Sony, c’è tantissima curiosità: al momento non si conosce la data d’uscita (probabile arrivi nel secondo semestre del 2018) ma l’aspettativa è alta anche vista la presenza di Norman Reedus, il Daryl di The Walking Dead.

Ed è proprio riguardo alla scelta dell’attore che Kojima ha le idee chiare: “Sono sempre più convinto che i videogiochi del futuro abbiano bisogno di attori reali, i personaggi creati al computer non hanno più lo stesso appeal di prima”.

Un’affermazione di certo condivisibile, a cui è seguita una di certo più originale. Kojima ha infatti rivelato di aver chiesto a Reedus di girare il trailer completamente nudo: “I giocatori dovranno avere la percezione di creare il personaggio man mano, aggiungendo pezzo dopo pezzo tutto quanto riguarda la sua personalità e le sue abilità”. 

Tornando allo sviluppo di Death Stranding, il designer ha tranquillizzato i fan: “E’ come se siamo a New York, sappiamo muoverci e ci orientiamo bene, ma manca ad esempio la disposizione dei tavoli all’interno di un ristorante italiano, o chi ad esempio ci troveremo dentro. Sono dettagli fondamentali”.

Alberto De Marco
About Alberto De Marco 28 Articoli
Copywriter e social media manager; appassionato di calcio (tifosissimo della Juventus) e di nuove tecnologie. Fan numero uno di Apple, della sua storia e di ciò che sta rappresentando nella nostra epoca. Questa è la mia mail
Contact: Facebook