Smartphone sottile e leggero: arriva Kyocera KY-O1L

smartphone sottile e leggero

Si chiama Kyocera KY-O1L ed è uno smartphone sottile e leggero, così piccolo che sarà possibile inserirlo all’interno del portafoglio in tutta comodità. Si tratta di quella che secondo alcuni è una vera e propria rivoluzione nel settore degli smartphone, anche se delle dimensioni così ridotte presuppongono delle carenze per quanto riguarda le specifiche tecniche. Ma siamo sicuri che in futuro le cose potrebbero anche migliorare da questo punto di vista. Andiamo a vedere comunque tutte le caratteristiche di Kyocera KY-O1L, uno smartphone sottile e leggero presentato da NTT Docomo.

Lo smartphone che sembra una carta di credito

È così piccolo che sembra quasi una carta di credito. Il suo peso è di 47 grammi ed è davvero interessante notare come altri smartphone molto più conosciuti al grande pubblico abbiano un peso davvero diverso. Ad esempio, l’iPhone XS Max ha un peso di 208 grammi e il Huawei Mate 20 Pro, presentato da pochissimo tempo come un telefono leggero, ha un peso di 189 grammi.

Lo spessore di Kyocera KY-O1L è di 5,3 millimetri e il prodotto sembra essere completamente in contrasto con le tendenze del mercato degli ultimi anni, considerando che ultimamente le aziende di produzione metto in risalto sempre più la grandezza dei propri dispositivi.

Le caratteristiche tecniche di questo smartphone

Il display di questo smartphone piccolo e leggero è di 2,8 pollici ed è stato prodotto con la tecnologia e-paper, quindi non è a colori, ma in bianco e nero. Non sono presenti fotocamere e il sistema operativo è uno proprietario, quindi il prodotto non ha Android.

Si può comunque sfruttare la possibilità della navigazione su internet attraverso la connettività 4G. Saranno presenti anche delle apposite applicazioni da scaricare attraverso uno store realizzato dall’azienda di produzione.

Matteo Rossi
About Matteo Rossi 8 Articoli
Non perde mai l'occasione di tenersi informato su tutto ciò che riguarda internet e la tecnologia. Adora passare molte ore davanti al PC.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*