Gli iPhone del 2019 arriveranno senza notch?

notch iphone x

E’ la tendenza del momento, tanto per cambiare lanciata da Apple: parliamo ovviamente del notch, l’ormai famosissima tacca presente sulla parte superiore del display di iPhone X. Una scelta estetica particolarmente controversa, considerato che Cupertino è stata criticata un po’ da tutti, compresi i suoi affezionati fan.

Eppure, col passare dei mesi, il notch si è diffuso in modo incredibile anche sugli smartphone Android. La dimostrazione è il boom che si è registrato in occasione del Mobile World Congress di Barcellona, con almeno una decina di nuovi device con la caratteristica tacca presente sul frontale. Senza contare che nelle prossime settimane anche smartphone particolarmente attesi come Xiaomi Mi Mix 2s, OnePlus 6 o lo stesso Huawei P20 conteranno su questa feature.

Ebbene, dopo aver lanciato la moda, Apple potrebbe subito rinunciarvi nel 2019. Stando agli ultimi rumors, infatti, l’azienda californiana avrebbe deciso di non dotare del notch i futuri iPhone del 2019. Una questione comunque da approfondire, considerato che andrebbe risolta la questione di dove posizionare i vari sensori, a partire da quelli in 3D utili per il Face ID (che non funzionerebbero a dovere se integrati nel display).

Insomma, potrebbe essere addirittura a rischio la True Depth Camera, l’altra grande peculiarità di iPhone X. Per le altre componenti, più facili da gestire, sembrerebbe che Apple stia pensando a dei forellini nel display OLED. Fori che sarebbero di certo meno anti-estetici del notch ma che contribuirebbero ad alimentare il sogno della mela di avere finalmente un rapporto screen to body pari al 100% sui suoi iPhone.

Paolo Bardelli
About Paolo Bardelli 35 Articoli
Giornalista, è la punta di diamante del nostro network. La sua firma è apparsa sul prestigioso Guerin Sportivo, redattore anche su Tuttomercatoweb e Apple TV Italia. Conta su svariate collaborazioni sul web, il suo stile è inconfondibile. Adora Apple, l'iPhone è il suo compagno di vita!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*